Fabergé e Gordon Brothers

Articolo

Quando il famoso gioielliere Fabergé ha chiesto una valutazione delle scorte e un nuovo finanziamento, non si aspettava certo di avere entrambi dalla stessa società. E invece Gordon Brothers è stata particolarmente lieta di dimostrare a questo cliente che a volte è possibile mettere tutte le uova in uno stesso paniere. 

summary-date Ottobre 2017

Chic  

Nel rivedere le loro opzioni ABL, i consulenti per il debito di Fabergé hanno stabilito che fosse necessaria una valutazione esperta e la loro prima scelta è ricaduta su Gordon Brothers. La società è il più grande valutatore di asset al mondo e vanta una fama internazionale per tutti i tipi di asset ma in questo caso la scelta era ancor più pertinente, date le comuni origine di retailer nel settore della gioielleria. L’AD delle Valutazioni Gioielleria, Leonard Polivy, si è dimostrato lieto dell’incarico conferitogli. “È emozionante lavorare con un leader di settore, ma soprattutto con uno che vedrà la sua eredità vivere per sempre,” ha dichiarato dal suo ufficio di Boston. 

Leonard spiega che le rimanenze di Fabergé sono costituite da prodotti unici. Altri hanno cercato di copiarne i prodotti, ma esiste un livello di artigianato ed eleganza che contraddistingue Fabergé da tutti gli altri, anche da altri gioiellieri di super-lusso. Per valutare qualcosa di così unico è necessario un livello straordinario di due diligence. Occorre passare del tempo nello showroom e nella sala riunioni perché il personale addetto alla vendita è il primo che vede quegli articoli che si stanno vendendo e il tipo di clientela che entra nel negozio.  Viene esaminata ogni parte dell’attività e per ottenere un quadro completo i valutatori parlano anche con gli acquirenti, i responsabili di magazzino e il team di marketing. 

Gordon Brothers impiega ex commercianti, retailer e valutatori e le sue competenze tecniche interne gli conferiscono un vantaggio competitivo. All’esterno lavora e si coordina quotidianamente con professionisti della finanza, del management e dell’industria di tutto il mondo per tenersi aggiornati sui movimenti di mercato e le tendenze di vendite. Ma l’azienda utilizza anche sorprendentemente un approccio psicologico alle valutazioni. “Bisogna entrare nell’ottica dei clienti attuali e dei potenziali futuri acquirenti,” spiega Leonard Polivy. “Che cosa spinge le persone a pagare quel che pagano? Se ce ne fosse bisogno, si potrebbero vendere prodotti scontati alle stesse persone senza dissuaderle? Oppure a una nuova area demografica meno esposta al marketing del marchio?” 

Gordon Brothers ha un vantaggio decisivo rispetto agli altri valutatori poiché dispone di una divisione cessioni leader del settore. Non si deve affidare a valori di liquidazione ipotetici perché in qualche parte del mondo sta effettivamente provvedendo alla cessione di questo genere di prodotti. L’azienda si occupa ogni anno della valutazione e della cessione di rimanenze per un valore di oltre £45 miliardi: cifre impressionanti che migliorano la precisione e conferiscono autorevolezza alle sue valutazioni. Il fatto di poter contare su valutazioni testate sul mercato in tempo reale consente a Gordon Brothers di fornire una valutazione più accurata delle scorte e di sbloccare spesso valori di asset più elevati per i suoi clienti. 

A dozzine 

Fabergé ha attratto Gordon Brothers per la storia e la diffusione del suo marchio. Tra i molteplici splendidi articoli realizzati per la famiglia reale russa, indimenticabile è la serie di sontuose e ingegnose Uova imperiali di Pasqua. “Abbiamo una conoscenza approfondita dei marchi e del loro impatto poiché lavoriamo ogni anno su dozzine di essi,” dichiara Ramez Toubassy, Presidente di Gordon Brothers Brands, “ma questo è particolarmente imponente, con una risonanza immediata. Quando si pronuncia Fabergé si scatena in molti una risposta emotiva. Non è una cosa che si crea da un giorno all’altro.” 

Fuori dal guscio 

Gordon Brothers non si limita alle valutazioni e alle cessioni. L’azienda fornisce capitali in collaborazione con Gordon Brothers Finance Company (GBFC).  GBFC è un’azienda mondiale specializzata nel finanziamento che fornisce capitali di prestito a mutuatari di tutto il mondo operanti in un’ampia gamma di settori.  Avendo appena provveduto a una loro valutazione, Gordon Brothers aveva un quadro completo delle rimanenze di Fabergé e dei suoi altri asset e ha presentato un’offerta di finanziamento in un momento in cui la volatilità in Africa stava limitando le possibilità di prestito per il settore minerario.   

“Crediamo nelle nostre valutazioni,” dichiara in maniera inequivocabile Heinz Weber, Presidente europeo, “e se necessario le sosteniamo di tasca nostra.”  Continua a spiegare, “Completiamo il lavoro degli ABL lender tradizionali piuttosto che competere con loro e in genere facciamo loro da riserva ma, se c’è un vuoto, siamo pronti a colmarlo.” 

Fedeli a questa filosofia, Gordon Brothers e GBFC sono subentrati in toto nella linea ABL di Fabergé. Il loro dispositivo unico ha avallato la forza degli asset di Fabergé e l’esattezza della valutazione. Ha inoltre confermato le credenziali di Gordon Brothers per il finanziamento e la volontà di investire capitali propri nei suoi clienti. 

Batteria 

La relazione di Gordon Brothers con Fabergé le ha consentito di usare tutti i suoi strumenti e strategie. L’esperienza centenaria dell’azienda nel settore della gioielleria, sostenuta dalle conoscenze acquisite nella sua attività di cessione globale ha permesso una valutazione delle rimanenze e degli altri asset della massima precisione, supportata da una conoscenza reale dei prezzi. Infine, la società ha sostenuto la propria valutazione con un’impareggiabile linea di credito da parte della sua divisione specializzata in finanziamenti. Ciò ha lasciato a Fabergé, che ben conosce l’argomento, la sensazione che Gordon Brothers sia davvero una gallina dalle uova d’oro.